Manuel Bortuzzo torna sul suo incidente:
Manuel Bortuzzo - foto per gentile concessione dell'ufficio stampa di Endemol Shine Italy

Manuel Bortuzzo torna sul suo incidente: “Dissero che ero morto”

GF Vip: in chiacchiera con Aldo Montano Manuel Bortuzzo ha ripercorso gli attimi del suo incidente e rivela: "Dissero che ero morto".

Manuel Bortuzzo parla ancora dell’incidente

Di tanto in tanto nella Casa del GF Vip Manuel Bortuzzo si ritrova a raccontare e ripercorrere le ore drammatiche dell’incidente che l’hanno coinvolto. Il nuotatore già nelle scorse settimane aveva spiegato a Daniele Silvestri se prima o poi potrà tornare a camminare e in che modo. In questi giorni, invece, il gieffino si è lasciato andare ad un altro drammatico racconto con l’amico Aldo Montano, dove ha rivelato che la polizia l’aveva dato per morto. Oltretutto sempre il ragazzo ha spiegato quanto sia stato importante la presenza della sua fidanzata del periodo così come il suo amico Ale.

Ecco le parole di Manuel Bortuzzo riportate da Biccy:

«Quella sera oltre alla mia ragazza, con me c’era il mio grande amico Ale che credo sia stato il ragazzo che alla fine mi ha salvato la vita. La scena è stata drammatica, da film. La Polizia era già lì chiamata per la rissa. Quindi sono arrivati, perché erano dall’altra parte della strada, mi hanno fatto il test della pupilla e la prima cosa che hanno detto al mio amico è stata ‘purtroppo è morto’, ha aggiunto Manuel Bortuzzo, sotto lo sguardo attento di Aldo.

“Il mio migliore amico che è alto 1,90 per 85 kg ha iniziato ad urlare, mi si è messo accanto ed ha iniziato a strattonarmi perché vedeva che me ne stavo andando, gridava: “Resta con me, non lasciarmi Manu”. E io penso che se sono qui con voi è anche merito suo. Stavo con le costole rotte, i polmoni perforati, ero a terra in una pozza, potete immaginare che scena è stata».

Ha detto con la voce spezzata Manuel Bortuzzo nel rivelare le ore drammatiche dell’incidente avuto:

«Il mio medico mi ha detto che la situazione era disperata. Ha letto la cartella clinica e mi ha detto: “Ci sono stati minuti in cui loro non sapevano più che fare per salvarti, stavi per andartene”. Per questo dico che lo sport mi ha salvato la vita, perché avevo un fisico perfetto, propenso a riprendermi. Lo sport è importante, il cuore, i polmoni se sono allenati fanno la differenza. Uno che come me si allenava tutti i giorni aveva un corpo diverso rispetto a chi sta sul divano tutto il giorno. Quindi credo che in parte questa sia la ragione per cui ce l’ho fatta».

Parole, quelle di Manuel Bortuzzo, che hanno commosso il web.

Novella 2000 © riproduzione riservata.

Newsletter di Novella 2000

Nessun Articolo da visualizzare