patrizia de blanck

Patrizia De Blanck ammette di aver votato Stefania per seguire il gruppo

3Patrizia De Blanck racconta a Stefania Orlando di averla votata per seguire il gruppo e svela di aver infranto il regolamento

Patrizia De Blanck ci è cascata di nuovo! La contessa, che nel corso della giornata di ieri ha festeggiato in casa i suoi 80 anni, ha completamente dimenticato le decine di telecamere presenti in casa facendo una doppia ammissione a Stefania Orlando. Le donne infatti sono state chiamate a scegliere una di loro e a compiere delle nomination palesi.

La De Blanck, che è stata l’ultima a fare il suo voto, ha dichiarato candidamente alla Orlando di averla nominata perché si era accorta che altre sue compagne di gioco avevano fatto altrettanto. “O due nomination o tre non ti cambiano per quello te l’ho detto prima. Io volevo rovinare Rosalinda però visto che tutti hanno votato te“, ha raccontato Patrizia svelando che la sua intenzione era quella di nominare Adua Del Vesco. Senza accorgersene la contessa ha poi ammesso di aver di fatto violato il regolamento.

Hai visto che avevo due carte? Per questo prima ho chiesto a te, se tu mi dicevi no avrei votato Rosalinda“, ha riportato alla Orlando Patrizia De Blanck. Una confessione che sul web hanno ascoltato criticamente. Il comportamento della donna sarebbe infatti contro quanto detto da Alfonso Signorini, e cioè che ognuna delle concorrenti avrebbe dovuto selezionare una sola carta per le nomination prima di conoscere i voti delle altre compagne di gioco.

A far notare l’irregolarità della votazione è stata Antonella Elia, che ha segnalato al conduttore del Grande Fratello Vip il tutto. “Patrizia ha detto che nominava Stefania perché l’hanno fatto anche le altre. Lei come faceva a sapere chi avrebbero nominato? Ha proprio detto che ha fatto il suo nome perché un voto in più o in meno non cambiava niente“, ha reso noto la vulcanica opionionista.

Ci saranno conseguenze? Intanto ecco chi è finito in nomination

Indietro
Novella 2000 © riproduzione riservata.

Nessun Articolo da visualizzare