Chi è Fiorello? Età, carriera, fratello, figli, Sanremo e Instagram

Chi è Fiorello: età, carriera, fratello, figli, Sanremo e Instagram

Tutto ciò che c’è da sapere su Fiorello: dall’età, alla straordinaria carriera, il fratello, i figli, Sanremo e dove seguirlo su Instagram.

1Fiorello età e carriera

Acquista il nuovo romanzo di Daninseries

Nato a Catania il 16 Maggio 1960, l’età di Rosario Tindaro Fiorello (meglio conosciuto come Fiorello o Fiore) è di 60 anni. Il secondo nome Tindaro è stato scelto dai suoi genitori per una profonda devozione alla Madonna Nera del Tindari. L’altezza è di 1,85 m.

Della carriera di Rosario Fiorello sappiamo che prima di diventare lo showman a tutto tondo che abbiamo imparato a conoscere in questi anni, ha svolto vari lavori, fino a che la sua vita non ha preso una svolta quando ha iniziato ad esibirsi come animatore e deejay nel 1975.

Il suo essere in grado di intrattenere il pubblico gli ha permesso di esordire nel 1976 su Radio Marte riuscendo a battere ogni record con 72 ore consecutive di trasmissione, qualcosa di straordinario. Terminati gli studi ha iniziato a studiare danza e recitazione presso l’Istituto Musicale Vincenzo Bellini di Catania.

Nel 1988 poi la svolta per la carriera. In Val d’Aosta ha fatto conoscenza di Bernardo Cherubini, fratello di Jovanotti. Tra una chiacchierata e l’altra gli è stato proposto di trasferirsi a Milano dove ha conosciuto Claudio Cecchetto, che ha puntato forte su di lui, proponendogli un lavoro a Radio Deejay con la conduzione della trasmissione, W Radio Deejay. Dopo l’ospitata televisiva a Una rotonda sul mare, nel 1992 ha lasciato la radio per dedicarsi alla conduzione di un programma cult del periodo come Karaoke, che l’ha portato a vincere l’ambito premio del Telegatto. Da lì non ha fatto altro che collezionare successi e soddisfazioni. 

Fiorello, da appassionato di musica, nel 1995 ha partecipato a Sanremo con il brano Finalmente tu, classificandosi quinto. Poi il periodo difficile a causa della droga che l’ha tenuto lontano dal piccolo schermo per farvi ritorno poi con La febbre del venerdì sera Buona Domenica. Da artista a 360° ha avuto il piacere di svolgere il ruolo di doppiatore. Indimenticabile la sua parte di Dimtri nel cartone, Anastasia.

Dopo anni a Mediaset nel 2001 Fiorello è passato in Rai dove ha presentato Stasera pago io (dal 2002 al 2004), che gli ha permesso di vincere vari riconoscimenti e sempre nello stesso anno è stato ospite del Festival. Mentre dal 2001 al 2008 ha presentato Viva Radiodue. In entrambi i casi ha registrato ascolti impressionanti. Poi l’esperienza teatrale con Volevo fare il ballerino, dove ha trovato il supporto di artisti del calibro di Michale Bublè. Nel 2009 ha perfino collaborato con Sky che gli ha concesso degli spazi televisivi importanti.

L’ennesima svolta della sua carriera per Fiorello è giunta nel 2011, dove attraverso il suo account di Twitter ha proposta una rassegna stampa quotidiana dalle 7 alle 8 del mattino. Insieme ad alcuni amici al Bar Tom Caffè Circi per un’ora fissa l’abbiamo visto commentare i quotidiani più importanti italiani con le notizie di giornata. Questo da quindi vita alla famosissima Edicola Fiore, proposto per un periodo su Sky. Durante il gennaio del 2019 su Radio Deejay ha proposto Il Rosario della sera.

Sempre nello stesso anno ha condotto il programma interattivo “Viva Raiplay”, che ha ottenuto un successo clamoroso, con ascolti da capogiro grazie al breve passaggio su Rai 1 e su Rai Play poco dopo. In questo 2020 invece affiancherà Amadeus a Sanremo 2020.

Indietro
Novella 2000 © riproduzione riservata.

Nessun Articolo da visualizzare